Il futuro nelle tue mani
Il futuro nelle tue mani
Comment are off

Storie di successo – Jessica

Jessica Caru’.

“Ho frequentato a Filos un corso annuale di acconciatura alcuni anni fa, che allora si chiamava IAPP (Introduzione ai processi produttivi), che prevedeva 3 mesi di frequenza scolastica e 6 mesi di stage in negozio. Alla conclusione del corso, sostenni un esame e decisi poi di entrare al secondo anno del corso triennale di acconciatura; frequentai anche il terzo anno, arrivando alla qualifica. 

Nel corso dei tre anni, ho sempre continuato a lavorare presso lo stesso salone e successivamente ho fatto esperienza in tanti altri (una volta ho lavorato anche con un altro mio compagno di classe!).

Ora lavoro come parrucchiera in un centro benessere, dove vi è un’attenzione particolare per la cura del corpo e dei capelli nello specifico.

A 16 anni ho capito che il settore in cui avrei voluto lavorare sarebbe stato quello dell’acconciatura ed a 17 ne ho avuto la conferma, appassionandomi al mestiere, che ancora oggi ho la fortuna di svolgere.

Ricordo sempre con piacere gli anni a Filos, dove mi sono trovata benissimo sia con i compagni che con i professori, anche se in realtà, inizialmente mi scontravo spesso con un’insegnante in particolare. Con il tempo abbiamo imparato a conoscerci, ad apprezzarci ed a riconoscere nell’altra un’alta professionalità e competenza: lei è diventata per me un punto di riferimento importante.

La scuola ha permesso a me ed ai miei compagni di partecipare a varie iniziative, che sono state fondamentali per la nostra crescita personale e professionale, per esempio: collaborazione con il teatro Coccia (dove ci siamo occupati del trucco e del parrucco degli attori), gare con altre scuole del territorio (ne ho vinta una a Torino alla quale partecipavano molte scuole di acconciatura provenienti da tutta Italia!), sfilate organizzate da Filos in sede e nel quartiere e soprattutto partecipazioni ad eventi, primo fra tutti Work skills. Si tratta di competizioni a carattere regionale e nazionale, alle quali ho partecipato con entusiasmo, vincendo nel 2015 il Primo Premio! L’anno dopo, lo stesso concorso è stato vinto da un mio compagno di classe. E’ stata davvero una bella esperienza; lo sono state tutte!

Consiglio ai ragazzi ed alle ragazze che frequentano o scelgono Filos, di decidere bene cosa fare, di trovare la propria strada e di percorrerla con impegno: parrucchieri ce ne sono tanti, occorre distinguersi e fare la differenza, e per farlo serve studiare molto e migliorarsi sempre, cercando sempre nuovi stimoli.

Progetti per il futuro? Quello che faccio mi piace tanto, ma il mio sogno nel cassetto è quello di insegnare questa meravigliosa professione agli altri, diventare formatrice in azienda o – perché no?! – proprio a Filos!”

Info sull'autore